Viator Musicae_2021, Festival itinerante lungo le vie del Benaco: giorno 6 (da Navene di Malcesine a Castelletto di Brenzone)

Da Navene ci mettiamo in cammino quando ancora le luci accarezzano dolcemente il lago.

Poche persone, sembra tutto ovattato.

Cominciamo a salire lungo la Valle della Bova.

Passiamo sotto alla stazione della funivia di Malcesine e ci immergiamo, con tutti i sensi, nella Lecceta di Navene percorrendo il sentiero 4.

Siamo nella foresta demaniale regionale del Monte Baldo, il signor Monte che sono abituata a vedere, in tutta la sua imponenza, dalla sponda bresciana.

Si sale, si sale. Si scende e ancora si sale su sentieri pietrosi, morbidi sterrati, mulattiere.

Molti sono i pannelli esplicativi che ci forniscono informazioni sulla flora e la fauna, sulle attività che si svolgevano su queste pendici, il trasporto dei materiali con la carretta, i cui segni del ripetuto passaggio hanno scavato solchi come binari sui massi; e ancora le stratificazioni del territorio, la costruzione dei muretti a secco e dei terrazzamenti, che attraverseremo nel tratto successivo.

Scendiamo verso il lago per la sosta a Cassone: stretching, gelato, recupero fisico e pronte di nuovo per la salita.

Ripartiamo sul sentiero 31, direzione Sommavilla e Campo, il borgo medievale abbandonato: un luogo pieno di un fascino particolare, con la stupenda Chiesa di San Pietro in Vincoli (sec.X).

Campo, borgo medievale
Campo
Chiesa di San Pietro in Vincoli, interno

Da Campo, il percorso 4 delle Antiche Vie dei monti ci accompagna nuovamente verso il lago, a Castelletto di Brenzone. 


Stasera evento “esclusivo” del M° Gaetano Simone al violoncello, nella meravigliosa Chiesa di Biaza.

Chiesa di Biaza
M° Gaetano Simone

http://www.leviedelbenaco.it

https://facebook.com/girolandoconelisa/


#viatormusicae 

#leviedelbenaco 

#girolandoconelisa

I commenti sono chiusi.

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: