Cammino inglese per Santiago, tappa 6: “Dino & Sauro”

13 Agosto, 2016 – (da Bruma a Sigueiro)

La giornata si apre un po’ sottotono: notte disturbata dai soliti chiassosi delle 2 e una crisi di emicrania al risveglio, dovuta probabilmente alla stanchezza accumulata o al troppo sole di ieri o alle costellazioni astrali…chissà.

Superato lo scoglio della tappa di ieri, oggi mi attende una passeggiata di 25-30 km, tutto sommato tranquilla: alterno campagne sconfinate, che mi riportano con il pensiero alla nostra Toscana, a boschi di eucalipti, querce, olmi, castagni, e sul finire anche tratti di pineta dal profumo di mare. 

Pochi km e arrivo ad Ardemil: c’è chi mette i nanetti in giardino, qui ci trovo addirittura due dinosauri, in mezzo ad attrezzi della vita rurale dal sapore antico e statue di diverse fogge. 

È qui che mi raggiungono due pellegrini spagnoli, con i quali già scambiammo due parole nei giorni scorsi. Il cammino è così: ci si perde e poi ci si ritrova.
Li chiamerò Dino & Sauro, visto il contesto paesaggistico.
Ci scattiamo qualche foto l’un l’altro e ci salutiamo con un “Allí nos vemos!”. Siamo diretti tutti e tre a Sigüeiro e scopriamo che alloggeremo nello stesso Hostel.

La tappa di oggi mi piace molto: dopo la gran faticata di ieri, che mi ha azzerato pensieri e parole (vedasi il mio diario stringato), oggi respiro a pieni polmoni e annuso tutto, mi inebrio dei profumi della campagna, tocco le foglie…insomma non so stare ferma, non so fare la pellegrina “regolamentare”. Mi gusto proprio il cammino, mi fermo a pranzare in un bettolino lungo la strada, trovo anche il tempo di sedermi all’ombra sotto un albero a liberare piedi e pensieri.
La guida scrive che mi attendono “5 km di rettilineo infinito e noioso” prima di entrare in città, e io già mi immagino una sorta di percorso a bordo tangenziale sotto il sole del primo pomeriggio (sole che qui, quando picchia, non scherza!).

Felice di essere disattesa, percorro 5 km di rettilineo su un largo sterrato che si apre tra due larghe ali di bosco, per lunghi tratti i famosi pini dal profumo di mare.

Una meraviglia. E il sole oggi mi fa un baffo.

Prima di partire, ho raccolto in una playlist le canzoni che avrei voluto mi accompagnassero in questo cadenzare di passi. Poi arrivi qui e ti dimentichi della musica, perché la natura ti regala i migliori concerti che tu possa mai sentire.  Ma oggi chissà perché decido di accompagnarmi con la mia colonna sonora.
Do l’avvio in scelta casuale della playlist banalmente denominata “Cammino” e niente sembra più adatto a quello che il “caso” mi propone: “Chiquitita” dei mitici Abba sembra proprio arrivare al momento giusto. Questo immenso, lunghissimo vialone sterrato e io sola che canto Chiquitita sotto il sole!

Gli Abba si congedano e arriva, inevitabile, il momento del colpo al cuore. Le note di “Come un pittore” dei Modá: proprio ora, qui.

C’è un perché. Sempre. Lo so. Era la suoneria dedicata alle chiamate della mia mamma. E allora canto e piango come una bambina, e lascio scendere le lacrime nel collo senza fermarle.

Il caso…il caso mi porge una lunga bordura di fiori di cardo, visti solo qui e in nessun altro punto del cammino. Solo qui e solo adesso. Erano fiori che avevo nel mio giardino da bambina, fiori che in verità non ho mai capito…pungenti prima e poi tutto ad un tratto piumati e leggeri. 

Ecco…oggi qui…insieme…la musica della mia mamma e i fiori del mio giardino. Niente è mai per caso, e questo l’ho imparato già da tanto. Piango finché ce n’è. Sono lacrime di commozione, perché anche oggi so che non sono sola. I segnali del cammino sono la vera ricchezza di chi sa coglierli. E io mi sento…porosa.

L’arrivo a Sigüeiro ha il sapore della torta di mele a colazione (io adoro la torta di mele…).

Giornata meravigliosa. Emozionante.

La dove le guide del cammino inglese vedono un lungo rettilineo noioso, io ho vissuto il più bel momento di questo viaggio.

Un passo in fila all’altro.

Domani si arriva a Santiago.

Ultreya!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: